La frutta a fine pasto fa ingrassare?

Pubblicato da

Leggi un nuovo articolo della nutrizionista francesca Archero sulla frutta...

 

“Nell’altra dieta la mangiavo come spuntino”

“Non riesco proprio a concludere il pasto senza”

“Ma è vero che a fine pasto fa ingrassare?”

Tanti dubbi sul quando consumare la frutta!

 La frutta contiene principalmente acqua, zucchero (fruttosio) e fibra. 

Queste componenti possono rallentare in moderata misura il transito del cibo nel tratto gastrointestinale e dare origine a processi di fermentazione creando una sensazione di gonfiore… ma in soggetti particolarmente sensibili!  

Soprattutto soggetti affetti da una patologia che interessa il tratto gastro intestinale (colon irritabile, colite, meteorismo...) o per una marcata sensibilità individuale. 

Se si escludono casi specifici, mangiare frutta a fine pasto non crea alcun fastidio, anzi vediamo alcuni benefici! 

- mangiarla a coda del pasto evita un picco glicemico: gli zuccheri vengono rilasciati più lentamente se prima è stato assunto altro cibo, al contrario del picco glicemico che causerebbero a stomaco vuoto come spuntino 

- alcune vitamine come la C, possono facilitare l’assorbimento del ferro presente nelle verdure e in altri alimenti che lo contengono  

- essendo ricca di sostanze antiossidanti proteggono il cibo durante la digestione dai danni ossidativi a cui potrebbe andare incontro.  

Posso concludere che nelle giuste porzioni la frutta a fine pasto non fa ingrassare, se si aumenta di peso non sarà sicuramente per colpa del fine pasto!

 

SCOPRI TUTTI GLI ALTRI ARTICOLI 

BLOG NUTRIZIONISTA

 

Scrivi alla Dott.ssa Francesca Archero

archeronutrizionista@gmail.com 

RSS

Articoli recenti

Banana bread gluten free
Il latte senza lattosio
SCARICA IL CATALOGO