CREPES DI GRANO SARACENO AI BROCCOLI

Pubblicato da

Per una pranzo veloce, ma gustoso e nutriente...

INGREDIENTI PER 4 PERSONE (CIRCA 10 PEZZI)

150 gr farina di grano saraceno Mulino Marello

30 gr fecola di patate

Acqua q.b

1 cucchiaio di olio

1 cucchiaio di semi di chia

1 pizzico di bicarbonato

Sale q.b.

Broccoli q.b.

Hummus di ceci q.b.

Cucinate al vapore i broccoli o sbollentateli per circa 15 minuti. Ripassateli in padella con un pizzico di sale, un filo di olio e se gradito, aglio o spezie a piacere. In una ciotola mescolate le farine con l’acqua, aggiungendola poco per volta in modo da evitare la formazione di grumi, aggiungete il sale, il bicarbonato e l’olio. Dovete ottenere un impasto liscio e abbastanza liquido. Aggiungete i semi di chia. Fate riposare in frigorifero per circa un’ora. Scaldate una padella dal diametro medio-piccolo e ungetela con un filo di olio. Quando sarà ben calda versate un mestolo circa di composto, distribuendolo velocemente sulla superficie. Non appena inizia a dorare sul fondo, rigirate delicatamente la crepe aiutandovi con un piatto o coperchio per rivoltare la padella. Rosolatela dall’altra parte. Una volta cotta da entrambi i lati, versarla sul piatto di portata, farcite con uno strato di hummus, o in alternativa di formaggio vegetale e completate con i broccoli. Tenete da parte al caldo e procedete con le successive crepes!

Le crepe di grano saraceno non sono altro che una versione salata delle crepes francesi.

 Un piatto tipico della Bretagna, naturalmente a base di grano saraceno.

Queste vengono cotte nel galettoire (o galétière), una padella dai bordi molto bassi, ma noi possiamo tranquillamente cucinarle nella tradizionale padella antiaderente.

Tradizionalmente vengono servite farcite con groviera, prosciutto cotto e un uovo al centro, mentre l’impasto può avere latte e uova.

La mia ricetta è semplicissima, solo farina ed acqua, con l’aggiunta della fecola e dei semini di chia per migliorare la tenuta e sostituire in questo modo le uova.

Il risultato è comunque gradevole e molto digeribile, soprattutto con una farcitura vegetale.

La crepe rimane morbida e si piega senza rompersi, può essere ripiegata come desideriamo, a tasca, oppure ripiegando tutti e bordi lasciando aperto il centro, proprio come le gallette francesi.

Una ricetta che risolve velocemente un pranzo, una idea per un picnic, piacevolissima anche per bambini e ragazzi!

Questo ed altri articoli e ricette vi aspettano su www.naturalmente-free.com

Articolo a cura della Dott.ssa Isabella Vendrame -  psicologa food coach, scrittrice e divulgatrice.

www.naturalmente-free.com

 

VAI AL BLOG

 

RSS

Articoli recenti

SCARICA IL CATALOGO