Come nascono le chiacchere di carnevale

Pubblicato da

Denominate diversamente nelle varie regioni d'Italia, le Chiacchiere di Carnevale sono le regine delle tavole di questo periodo, scopri la ricetta senza glutine.

Tante le loro denominazioni a seconda della regione, chiamate cenci in Toscana, frappe a Roma e Ancona, bugie a Genova e Torino, questi dolci amati in tutt’ Italia, hanno affascinanti origini.

Le Chiacchiere sarebbero antichissime e risalirebbero al periodo dell’Antica Roma, in quell’epoca, durante il festeggiamento dei Saturnali, la popolazione era solita preparare abbondanti banchetti.

Dolce tipico delle festività dei Saturnali erano le frictilia, dolcetti a base di zucchero e uova, fritti nel grasso di maiale. Si trattava di una ricetta semplice, di facile preparazione ed economica.

Esiste però un’altra versione sulle origini delle Chiacchiere di Carnevale, riconducibile alla tradizione napoletana.

Si narra che una regina di casa Savoia era intenta a fare salotto con i propri ospiti di corte, quando fu assalita dalla voglia di dolce. La sovrana mandò a chiamare il cuoco Raffaele Esposito e gli commissionò la preparazione di un dessert adatto ad essere consumato nel corso delle feste tra gli aristocratici. Fu lo stesso chef partenopeo a scegliere il nome ‘chiacchiere’.

RICETTA CHIACCHERE DI CARNEVALE

Le Chiacchiere in Italia

Le Chiacchiere sono diffuse in quasi tutte le regioni d’Italia e sono conosciute con moltissimi nomi. 

  • Bugie(Piemonte, Liguria eccetto Lunigiana)
  • CenciCrogetti (tutta la Valdarno da Arezzo a Montecatini Terme)
  • StrufoliMelatelli (se con miele) (Maremma toscana)
  • Chiacchiere(alcune zone dell’Umbria, basso Lazio, Abruzzo citeriore, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia, ma anche a Milano, nella zona delle alpi apuane e della Lunigiana, nell’Emilia settentrionale e in in alcune zone della Sardegna)
  • Cioffe(Abruzzo ulteriore)
    CróstoliGróstoli o Gròstoi o Grustal (Polesine, Veneto ad eccezione della zona compresa tra Venezia, Padova e erona, Trentino, Venezia Giulia, Alto Adige, alcune zone della Liguria)
  • CróstuiCróstoli (Friuli)
  • Cunchielli‘ (in alcune aree del Molise)
  • Fiocchetti(Montefeltro, Romagna costiera)
  • Frappe(Lazio dalla zona di Latina e Aprilia a Viterbo, alcune zone dell’Umbria, alcune zone delle Marche e dell’Emilia)
  • Galàni(zona tra Venezia, Padova e Verona)
  • GaleGali (Vercelli, Bassa Vercellese, provincia di Novara e Barenghese)
  • Gasse(Montefeltro)
  • Guanti(Alife, zona del Matese)
  • Intrigoni(Reggio Emilia)
  • Lattughe(provincia di Mantova, provincia di Brescia. In dialetto latǖghe)
  • Maraviglias(Sardegna in lingua sarda)
  • Merveilles(Valle d’Aosta per i francofoni)
  • RosoniSfrappole (Modena, Bologna, Romagna)
  • GalaraneSaltasù (Bergamo)
  • Saltasù(Bergamo)
  • Sfrappe(Marche)
  • Sfrappole(Bologna, Castenaso, Casalecchio di Reno, San Lazzaro di Savena)
  • Sprelle(Piacenza)
  • Risòle(Cuneo e sud del Piemonte)
  • Sossole(desueto a Verona, soppiantato da galàni)
  • Pizze fritte(Romagna interna)

Si possono prepapare le Chiacchere di Carnevale senza glutine? 

Certo, con le nostre farine senza glutine per dolci e farine di riso, macinate a pietra, si posso realizzare chiacchere e dolci di ogni tipo senza glutine. 

RICETTA CHIACCHERE DI CARNEVALE 

 Fai il tuo primo acquisto e scarica il tuo buono sconto di benvenuto qui

buono sconto -1

 

RSS

Articoli recenti

I Waffle
SCARICA IL CATALOGO